Monteacuto delle Alpi e la valle del Baricello

L'itinerario, lungo ma senza particolari difficoltà, richiede un'intera giornata di cammino ed esplora il settore più orientale del parco, tra la spettacolare dorsale di Monteacuto e la valle del rio Baricello. Attraversa vecchi castagneti e fitti boschi di faggio, tra i quali si aprono frequenti scorci panoramici sull'alta valle del Silla, il crinale appenninico principale e la bella dorsale boscata di monte Cavallo. Dopo aver percorso un lungo tratto del sentiero di crinale che parte da Monteacuto, si raggiunge il passo della Donna Morta, dal quale inizia la discesa della valle del rio Baricello, il cui corso segna per un lungo tratto il confine orientale del parco. La discesa prosegue tra boschi e radure fino al rio della Madonna, presso le cui rive si trova il suggestivo santuario di Madonna del Faggio; un'antica mulattiera lastricata riconduce al punto di partenza dell'itinerario.Per raggiungere Monteacuto delle Alpi occorre deviare a sinistra nel tornante che si incontra poco prima dell'abitato di Lizzano in Belvedere (indicazioni per Pianaccio e Monteacuto). Quando la strada si divide, si prende ancora a sinistra, salendo per la stretta e tortuosa via che, attraverso vecchi castagneti da frutto, in pochi chilometri conduce al parcheggio situato all'ingresso del paese. L'itinerario inizia subito a monte del parcheggio (sentiero Cai 111).Sentieri CAI: 111, 143, 101, 109