L'alta valle del Silla e il Monte Gennaio

La lunga escursione permette di scoprire il settore centrale del parco, particolarmente appartato e selvaggio, formato dalla bella valle del torrente Causso che, raccogliendo le acque dei fossi Gennaio e dell'Uccelliera e del canale della Piana del Vento, rappresenta uno dei due rami in cui è articolato il bacino alto montano del Silla. L'itinerario, che ha sviluppo ad anello, risale la valle principale fino al crinale, dominato dai rilievi del monte Gennaio e del Poggio delle Ignude, percorrendone un tratto fino ad arrivare in vista della maestosa parete orientale del Corno, prima di scendere per la dorsale dei Balzi della Malacarne e dei monti Grossi. Richiede un'intera giornata di cammino, ma non presenta grandi difficoltà, se si esclude un breve tratto di sentiero esposto e sdrucciolevole che aggira il monte Gennaio. Lungo il percorso sono possibili interessanti osservazioni di carattere geologico, botanico e anche faunistico, sia nei pressi dei numerosi corsi d'acqua che oltre il limite del bosco (per la presenza di colonie di marmotte e di varie specie di uccelli montani). Il punto di partenza è la località Segavecchia, raggiungibile da Pianaccio percorrendo a piedi o in auto (con molta prudenza) la strada che inizia nella parte alta del paese. A Pianaccio si arriva seguendo le indicazioni che si incontrano in corrispondenza del tornante situato a valle di Lizzano in Belvedere e tenendo la destra al bivio con Monteacuto.

Sentieri CAI: 121, 00, 111, 113 A, 113